Claudia Venuleo

È psicologa con formazione psicosociale, psicoterapeuta ad orientamento gruppoanalitico, dottore di ricerca in Psicologia dei Processi di Socializzazione, Comunicazione e Interazione.

È ricercatore di Psicologia Clinica presso l’Università del Salento. Attualmente, presso la stessa Università, è professore aggregato per gli insegnamenti di Psicologia Clinica e Psicologia Clinica dei Gruppi e delle Istituzioni. È stata docente degli insegnamenti di Psicologia della Salute, Modelli e Tecniche del Colloquio Clinico e Fondamenti dell’Intervento Psicoterapeutico. Ha progettatoe coordinato lavori di ricerca su tre principali ambiti: a) culture di ruolo professionale e formazione in psicologia clinica; b) l’analisi delle determinanti socio-simboliche di comportamenti a rischio; c) l’analisi dei modelli di ruolo professionale e delle culture organizzative nell’ambito dei servizi sanitari ed educativi. Su questi temi ha pubblicato oltre 70 lavori scientifici tra monografie e articoli su riviste nazionali e internazionali.

E’ stata relatrice in diversi convegni e seminari, su temi concernenti:

  • la costruzione dell’identità professionale in psicologia;
  • i modelli di intervento in psicologia clinica;
  • i metodi dell’intervento (con particolare riferimento al colloquio, in setting duali e di gruppo e in diversi ambiti operativi);
  • il ruolo del contesto nella comprensione della psicopatologia e della domanda di aiuto;
  • il ruolo della psicologica clinica nella comprensione dei problemi sociali.

Svolge attività di formazione presso Scuole di specializzazione in psicoterapia e psicodiagnostica. Ha realizzato interventi di orientamento nelle scuolea supporto dell’inserimento degli studenti nel processo formativo, attività di formazione psicosociale rivolti agli operatori delle professioni di aiuto (educatori, psicologi, formatori, medici di base, assistenti sociali) e interventi di consulenza organizzativapresso aziende di servizi, organizzazioni calcistiche, associazioni no profit.

Svolge attività di supervisione e di consulenza clinica.

Con i membri dell’AFIPS, ha partecipato a gruppi di co-visione sull’intervento clinico.

 

È socio dell’Associazione Italiana di Psicologia(AIP) – sezione clinica  e dinamica. Attualmente, è membro del Gruppo Tematico AIP “Psicologia per la scuola che cambia” volto a sostenere il processo culturale di autovalutazione delle scuole.