Dott.ssa Sonia Melgiovanni

Docente del Ciclo Annulale per Formatori

 


È psicologa con formazione psicosociologica e psicoterapeuta a orientamento psicoanalitico.

Ha ricoperto l’incarico di Professore a contratto di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni e Psicologia Clinica presso l’Università degli studi di Bari.
Socio fondatore e presidente dell’Associazione per la Formazione e l’Intervento PsicoSociale (AFIPS) di Lecce.

Ha partecipato e coordinato lavori di ricerca sulla formazione degli operatori delle professioni di aiuto (educatori, formatori, medici di base, operatori psichiatrici, psicologi) e dirigenti delle aziende private e PPAA progettando e realizzando interventi formativi rivolti a tali figure. Ha coordinato ricerche e interventi nell’ambito delle organizzazioni pubbliche e private (servizi educativi, riabilitativi, aziende, pubbliche amministrazioni, ospedali, scuole).

E’ stata docente di “Teoria e tecnica della consultazione nelle istituzioni”, “Psicologia Generale”, “Teoria e tecnica della psicoterapia dinamica di gruppo” presso una scuola di specializzazione post laurea in psicoterapia.

Ha Diretto il Master organizzato dall’AFIPS per “Consulente alla Gestione delle risorse umane in aziende, pubbliche amministrazioni e privato sociale”, attualmente è direttore didattico  del corso di Formazione in psicodiagnostica con elementi di psicologia forense. Si occupa della valutazione della formazione in qualità di docente della scuola Ppsisco di Lecce.

Per maggiori informazioni sul Ciclo Annuale per Formatori visitate la pagina: http://www.afips.it/corso-di-formazione-ai-formatori/

I docenti del corso – Ciclo Annuale per Formatori

Vi presentiamo i docenti del corso

Per l’iscrizione, si pregano gli interessati di contattarci tramite e-mail al seguente indirizzo: studioafips@gmail.com  o di chiamare la segreteria Afips al numero telefonico: 0832 304054. Al momento dell’iscrizione è previsto un colloquio preliminare con un responsabile dello staff.
La scadenza delle iscrizioni è prevista per il 15 Marzo.
Si prevede che le lezioni inizieranno entro Maggio.

 

Per maggiori informazioni: http://www.afips.it/corso-di-formazione-ai-formatori/

Progetto formativo

Il progetto formativo consiste nell’elaborazione degli obiettivi, dei metodi e dei contenuti,  che caratterizzano un intervento di formazione volto ad ottenere un determinato risultato.

Le fasi della realizzazione di un progetto formativo sono:

  • Analisi dei bisogni formativi, delle risorse e dei vincoli;
  • Individuazione degli obiettivi
  • individuazione degli strumenti e metodi sia didattici e sia di valutazione;
  • Definizione di contenuti e tempi;
  • Verifica della corrispondenza tra obiettivi e risultati.

La progettazione è un processo circolare, infatti il progetto formativo può essere modificato durante l’implementazione stessa del progetto in base all’andamento e ai bisogni formativi che man mano emergono. Per questo è necessaria una accurata valutazione in itinere.

Saper fare un progetto formativo è importante perché se la progettazione delle attività formative non viene fatta in modo accurato, tutte le energie e le risorse economiche investite rischiano di andare sprecate, fallendo nell’obiettivo.

 

Per maggiori informazioni sul Ciclo Annuale per Formatori visitate la pagina: http://www.afips.it/corso-di-formazione-ai-formatori/

Obiettivi del Corso – Ciclo Annuale per Formatori

A cosa Serve?

 

Cosa si propone di offrire il Ciclo annuale per Formatori? Vediamolo insieme….

 

Per l’iscrizione, si pregano gli interessati di contattarci tramite e-mail al seguente indirizzo: studioafips@gmail.com  o di chiamare la segreteria Afips al numero telefonico: 0832 304054. Al momento dell’iscrizione è previsto un colloquio preliminare con un responsabile dello staff.
La scadenza delle iscrizioni è prevista per il 15 Marzo.
Si prevede che le lezioni inizieranno entro Maggio.

Per maggiori informazioni: http://www.afips.it/corso-di-formazione-ai-formatori/

 

Analisi dei bisogni di formazione

L’analisi dei bisogni di formazione è la prima fase del processo formativo. E’ importante per modellare l’offerta formativa alla specificità del target.

Prevede lo studio del contesto e della cultura che lo caratterizza e la precisa rilevazione delle esigenze formative.

L’analisi dei bisogni formativi serve a formulare interventi specifici partendo dai bisogni di conoscenze e di competenze, dalle motivazioni e dalle aspettative nei confronti di un intervento di formazione.

Rilevare i bisogni di formazione vuol dire:

  • stabilire se la formazione è necessaria;
  • stabilire quali obiettivi si vogliono raggiungere;
  • precisare quali azioni formative rispondono meglio a tali obiettivi.

Per maggiori informazioni sul Ciclo Annuale per Formatori visitate la pagina: http://www.afips.it/corso-di-formazione-ai-formatori/

I Destinatari del corso – Ciclo Annuale per Formatori

A chi si rivolge?

 

Vi presentiamo il nostro corso: Ciclo Annuale per formatori.
Chi potrebbe essere interessato? Per chi lo abbiamo pensato?
Ci risponde la Dott.ssa Sonia Melgiovanni, presidente AFIPS e docente del corso.

 

Per l’iscrizione, si pregano gli interessati di contattarci tramite e-mail al seguente indirizzo: studioafips@gmail.com  o di chiamare la segreteria Afips al numero telefonico: 0832 304054. Al momento dell’iscrizione è previsto un colloquio preliminare con un responsabile dello staff.
La scadenza delle iscrizioni è prevista per il 15 Marzo.
Si prevede che le lezioni inizieranno entro Maggio.

 

Per maggiori informazioni: http://www.afips.it/corso-di-formazione-ai-formatori/

Project work

Il project work è un “lavoro di progetto”, efficace strumento formativo che richiede ai partecipanti di realizzare un progetto concreto. Si collega alla metodologia del “Learning by doing” e rappresenta una sperimentazione attiva dei contenuti appresi durante un percorso didattico formativo.

Nel project work gli studenti vengono inizialmente sollecitati a fare un’analisi dei bisogni, per individuare i bisogni del contesto ai quali rispondere attraverso la realizzazione del progetto.

Il progetto consiste nell’individuare:

  • obiettivi generali e specifici
  • destinatari
  • contenuti e attività
  • metodologie
  • tempi e luoghi di realizzazione
  • risorse
  • realizzazione
  • valutazione

Il tutto deve essere frutto di una condivisione e approvazione da parte del team di lavoro.

Tale lavoro permette lo sviluppo di competenze trasversali quali capacità organizzative, decisionali, relazionali, operative e di analisi.

Il project work è una metodologia che favorisce la contestualizzazione delle competenze apprese proiettandole nei contesti in cui i partecipanti si troveranno ad agire.

 

Per maggiori informazioni sul Ciclo Annuale per Formatori visitate la pagina: http://www.afips.it/corso-di-formazione-ai-formatori/

Vi presentiamo il nostro corso

Ciclo Annuale per formatori

Vi presentiamo il nostro corso: Ciclo Annuale per formatori. Il corso si rivolge a chi lavora o vuole lavorare nella formazione e offre l’acquisizione di un metodo utile ad affrontare le sfide quotidiane che tale lavoro comporta.

 

Per l’iscrizione, si pregano gli interessati di contattarci tramite e-mail al seguente indirizzo: studioafips@gmail.com  o di chiamare la segreteria Afips al numero telefonico: 0832 304054. Al momento dell’iscrizione è previsto un colloquio preliminare con un responsabile dello staff.
La scadenza delle iscrizioni è prevista per il 15 Marzo.
Si prevede che le lezioni inizieranno entro Maggio.

 

Per maggiori informazioni: http://www.afips.it/corso-di-formazione-ai-formatori/

Famiglie con figli in eta’ pediatrica

Una giornata studio agli Olivetani

Domani 2 dicembre è in programma a Lecce alle ore 8:30, presso il padiglione Chirico dell’ex Monastero degli Olivetani, la giornata di studio “un approccio multidisciplinare per le famiglie con figli in età pediatrica”. L’evento è promosso da AFIPS (Associazione per la formazione e l’intervento psicosociale), SIPsIA (Società Italiana di Psicoterapia e Psicoanalitica dell’Infanzia, dell’Adolescenza e della Coppia) e CCF (Centro Coppia e famiglia), ed è rivolto a psicologi, psicoterapeuti, medici, pediatri, terapisti della neuro-psicomotricità, logopedisti ed educatori professionali.

Il tema dell’evento riguarda le famiglie che si trovano ad affrontare il malessere del bambino o dell’adolescente e sono alla ricerca di un aiuto esterno, non sentendosi più in grado di comprenderlo ed affrontarlo. I sintomi del disagio esperito dal bambino o adolescente possono presentarsi sotto forma somatica, comportamentale o attraverso difficoltà scolastiche. Talvolta invece il disagio può presentarsi in forme difficilmente riconoscibili. Spesso la prima richiesta d’aiuto dei genitori è rivolta al pediatra, il quale si trova a farsi carico, non solo del bambino, ma anche delle tensioni, dell’ansia e delle difficoltà della coppia genitoriale. L’obiettivo del seminario consiste nel porre l’attenzione verso una prospettiva psicoanalitica che consente di osservare il sintomo e comprenderne il significato all’interno della rete di relazioni che lo accompagnano.
L’evento inoltre si presenta come un’occasione per confrontarsi, discutere e costruire sinergie fra coloro che, a vario titolo e diverso ruolo, operano in questo ambito. Durante la giornata saranno anche presentatati i risultati della ricerca condotta da Afips sulla formazione psicologica del pediatra di base.

Il programma della giornata prevede che durante la mattinata, dopo la presentazione e l’introduzione della dott.ssa Sonia Melgiovanni (psicologa, psicoterapeuta e presidente AFIPS), la sociologa e psicologa Maria Mancarella (presidente del “Centro Studi Osservatorio Donna” Università del Salento), affronti il tema della famiglia e in particolar modo delle nuove configurazione che la famiglia sta via via assumendo nella società odierna. In seguito, la dott.ssa Norma Marzano (medico pediatra di base presso ASL di Lecce) proporrà una riflessione sul contributo che il pediatra può offrire alla funzione educativa della famiglia. La psicologa e psicoterapeuta Luciana Chiarello insieme alla dott.ssa Virginia Giannotti (Neuropsichiatra infantile e psicoterapeuta) e la dott.ssa Serena Latmiral (psicologa, psicoterapeuta e presidente SIPsIA) rifletteranno sul significato affettivo-emotivo del sintomo nell’età evolutiva, prendendo in considerazione le componenti cognitive, comportamentali e semantiche del sintomo che il bambino o l’adolescente può manifestare in questa fase.
Nel pomeriggio invece la prima parte del seminario verterà sulla formazione pediatrica: dapprima la psicoanalista Livia Tabanelli (presidente del corso di Psicoterapia Psicoanalitica del bambino, dell’adolescente e della coppia) esporrà l’esperienza di formazione pediatrica svoltasi a Roma, in seguito la dott.ssa Melgiovanni presenterà i risultati della ricerca “la formazione psicologica dei pediatri di base”, avanzando alcune proposte di intervento formativo.

Successivamente invece sarà trattata in chiave multidisciplinare la tematica della relazione che si instaura tra il bambino e il proprio cargiver durante la fase di consultazione.

Chairperson dell’evento saranno il dott. Angelo Vincenzo Serio (psichiatra, psicoterapeuta e formatore), la dott.ssa Maria Antonietta Minafra (psicologa e psicoterapeuta) e la dott.ssa Maria Assunta Stefanelli (psicologa e psicoterapeuta).

L’evento si svolgerà con il patrocinio del Centro Studi Osservatorio Donna, del Dipartimento di Storia, Società e Studi dell’Uomo dell’Università del Salento, della Società Italiana di Psicoanalisi della Coppia e della Famiglia (PCF), della Società Italiana Medici Pediatri (SIMPe) e della Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP).

Un approccio per famiglie con figli in età pediatrica

Quando il malessere del bambino o dell’adolescente arriva a un punto in cui i genitori non sono più in grado di comprenderlo e affrontarlo, le ansie diventano intollerabili e la famiglia cerca un aiuto esterno. Spesso la prima richiesta è rivolta al pediatra di famiglia, a volte i sintomi si presentano in forme anche difficilmente riconoscibili, spesso prendono la via somatica, quella comportamentale, oppure si manifestano con difficoltà scolastiche. La tensione, l’ansia e le difficoltà della coppia dei genitori spesso si riversa sul pediatra che si trova a farsi carico, non solo del bambino, ma anche dei suoi genitori. Una prospettiva psicoanalitica consente di osservare il sintomo e comprenderne il significato all’interno di una rete di relazioni che lo accompagnano, voltando lo sguardo verso un sistema complesso nel quale chi osserva è personalmente implicato.

La giornata di studio “Un approccio multidisciplinare per le famiglie con figli in età pediatrica” vuole essere una occasione di confronto e dialogo, a partire dalle esperienze, per costruire sinergie fra coloro che, a vario titolo, si trovano a operare in questo ambito, pur riconoscendo le differenze. Saranno presentati i risultati di una ricerca sulla formazione psicologica del pediatra di base, insieme ad alcune esperienze di formazione già avviate.

Evento: http://www.afips.it/event/cerimonia-conclu…e-con-l-boldrini/

Evento Facebook:  https://www.facebook.com/events/1861622417458279/